Scheda Videocorso

L’EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E LA CONCESSIONE DI BENEFICI ALLE ASSOCIAZIONI.

Relatore:

Dettagli Relatore:

Dott. Alberto Barbiero

Consulente amministrativo gestionale in materia di appalti e servizi pubblici locali, formatore, consulente di enti locali, società partecipate e imprese, collaboratore de “Il Sole 24 Ore”.

Data svolgimento:

venerdì 27 maggio 2022

Piattaforma:

Videocorso erogato su Piattaforma ZOOM  requisiti minimi

Durata:

4 ore e 30'

Prezzo:

€ 102,00 + IVA

DETTAGLIO CORSO

Destinatari: Segretari Comunali e Provinciali, Responsabili Servizio Affari Istituzionali, Responsabili Servizi alla Persona, Responsabili Servizi Sociali, Responsabili Servizio Cultura & Sport, Responsabili Servizio Finanziario.

Obiettivi: la concessione di contributi e di altri benefici ad associazioni e ad altri organismi con o senza fine di lucro presenta molteplici problematiche operative, a fronte di un quadro normativo e di ampia giurisprudenza che evidenziano l’obbligo di procedure ad evidenza pubblica (seppure con caratterizzazioni particolari). Peraltro, l’erogazione di contributi ed altri benefici economici impatta su molti settori (come quello dei servizi culturali) anche sotto il profilo della concorrenza, tanto da aver determinato vari interventi dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, volti a richiamare gli enti al rispetto dei principi di pubblicità e di trasparenza.

Parte prima
Elementi generali e regole per l’erogazione di contributi e la concesisone di benefici

Ero9gazione di contributi e rapporti contrattuali - differenze: ● Le differenti forme dei rapporti tra enti locali e organismi associativi ● La differenza tra contributi e corrispettivi: le indicazioni dell’Agenzia delle Entrate nella Circolare n. 34/E del 21 novembre 2013 ● Le forme di relazione in chiave convenzionale e le relative modalità di affidamento ● I particolari moduli di interazione tra amministrazioni pubbliche e enti del Terzo Settore (art.. 55 e 56 d.lgs. n. 117/2017): le peculiarità dei profili economici

I soggetti potenzialmente destinatari dei contributi: ● Le associazioni e altre tipologie di organismi ex artt. 14 e ss. cod. civ. (fondazioni, comitati) ● Il divieto per le associazioni affidatarie di servizi di percepire contributi (art. 4, comma 6 d.l. n. 95/2012): divieto per le associazioni affidatarie di servizi di percepire contributi: eccezioni e criticità ● Le forme di erogazione a contenuto economico a favore di cittadini che intendono svolgere singolarmente attività di interesse generale: note sul volontariato singolo e sulla posizione della Corte dei Conti ● I contributi alle imprese per lo sviluppo economico: particolarità e condizioni (vincoli relativi al limite comunitario del “de minimis”, limiti per evitare la sovrapposizione di contributi pubblici).

Il regolamento per la disciplina della concessione di contributi, sovvenzioni ed altre forme di benefici: ● Il regolamento per la concessione di contributi: riferimenti generali nell’art. 12 della legge n. 241/1990 ● La definizione delle regole per i benefici economici come strumento per garantire l’attuazione del principio di sussidiarietà (art. 7 legge 131/2003) ● I criteri per la concessione dei benefici e la loro eventuale, ulteriore specificazione periodica da parte dell’Amministrazione in funzione delle disponibilità economiche ● Analisi di alcuni regolamenti con specificazione dettagliata dei criteri di concessione dei contributi

Seconda Parte
Le differenti tipologie di contributi e benefici e il procedimento di concessione

I contributi ad associazioni: ● I contributi economici destinati a sostenere attività o progetti delle associazioni: modalità di gestione e finalizzazioni ● La definizione di criteri specifici per l’assegnazione di contributi economici ad associazioni: il sostegno economico ai programmi di attività ed i percorsi per stimolare le progettualità degli organismi associativi presenti sul territorio ● I contributi alle associazioni sportive per la promozione dell’attività sportiva (e le differenze dalle somme assegnate in forma di corrispettivo per l’affidamento in gestione di impianti sportivi) ● I contributi alle associazioni culturali (in particolare per progetti sollecitati dall’Amministrazione in ordine alla realizzazione di manifestazioni culturali)

Il procedimento di concessione dei contributi e degli altri tipi di beneficio: ● Il procedimento erogativo (su singola istanza o sollecitato con bando) ● L’istruttoria ● La definizione delle spese ammissibili ● La competenza del dirigente/responsabile di servizio in ordine al procedimento di erogazione dei contributi ● Analisi di casi di contenzioso relativi all’erogazione di contributi ● Gli atti di concessione di contributi e benefici: analisi di casi con riferimento a differenti tipologie e finalizzazioni.

Forme di erogazione di “benefici a valenza differenziata”: ● Il patrocinio dell’Amministrazione Locale a manifestazioni ed iniziative organizzate da soggetti privati ● La definizione del patrocinio: sua natura e sua configurazione giuridica ● Il patrocinio con e senza contributo economico ● Regolamentazione e competenza in ordine alla concessione dei patrocini: profili particolari.

La concessione di beni immobili a condizioni agevolate ad associazioni per attività istituzionali: ● Le forme agevolative inerenti la concessione di immobili ad associazioni per attività istituzionali ● La distinzione tra comodato (per immobili del patrimonio disponibile) e concessione (per beni del patrimonio indisponibile) ● La definizione dei criteri per la messa a disposizione di immobili ad associazioni richiedenti ● La definizione del canone e dei criteri per la sua riduzione in rapporto alle finalità sociali (art. 32, comma 8 legge n. 724/1994).

Parte terza
Disciplina fiscale, rendicontazione, forme di pubblicità

La disciplina fiscale applicabile ai contributi ed alle sovvenzioni economiche: ● La verifica preliminare della posizione giuridica e fiscale dell’organismo percettore dei contributi economici ● Attività istituzionale e attività commerciale ● I presupposti per l’applicazione o meno della ritenuta alla fonte del 4% di cui all’art. 28, comma 2 del DPR. 600/1973 ● Le deroghe specifiche rispetto all’applicazione della ritenuta del 4% (es. ONLUS, ecc.) ● Analisi di risoluzioni dell’Agenzia delle Entrate.

Le modalità di rendicontazione dei contributi economici erogati dall’Amministrazione: ● Le procedure per la rendicontazione delle attività svolte e delle spese effettuate con i contributi erogati ● Analisi di alcuni modelli per la rendicontazione ● Il rapporto tra le spese sostenute e le spese ammissibili ● Le verifiche realizzabili dall’Amministrazione erogatrice ● Le verifiche inerenti altri tipi di sovvenzioni, benefici, agevolazioni.

La pubblicizzazione della concessione dei contributi (e degli altri benefici): ● Gli obblighi di pubblicazione dei dati relativi alla concessione di contributi e di altri benefici: l’art. 26 del d.lgs. n. 33/2013 ● Profili operativi inerenti la pubblicazione dei contributi concessi ● La pubblicazione quale condizione legale di efficacia dei provvedimenti che dispongono concessioni e attribuzioni di importo complessivo superiore a 1.000 euro ● Profili di corretta gestione dei dati personali in relazione alle forme di pubblicazione di alcune tipologie di contributi ● La pubblicazione (da parte delle associazioni, delle fondazioni, delle onlus, delle imprese) dei dati relativi ai contributi e alle agevolazioni ricevute o, in alternativa, la comunicazione dei dati al Registro Nazionale degli Aiuti di Stato, a fini di pubblicazione (art. 35 d.l. n. 34/2019).