Scheda Videocorso

L’ATTRIBUZIONE DI INCARICHI A PROFESSIONISTI ESTERNI DA PARTE DEGLI ENTI PUBBLICI: INQUADRAMENTO NORMATIVO, ADEMPIMENTI AMMINISTRATIVI, LABORATORIO DIDATTICO.

Relatore:

Dettagli Relatore:

Avv. Carmine Podda

Avvocato amministrativista. Esperto in appalti e contrattualistica pubblica. Collabora con le riviste specializzate del “Gruppo 24 Ore

Data svolgimento:

martedì 26 aprile 2022

Piattaforma:

Videocorso erogato su Piattaforma Adobe Connect  requisiti minimi

Durata:

6 ore

Prezzo:

€ 102,00 + IVA

DETTAGLIO CORSO

PRESENTAZIONE
Il presente seminario, aggiornato alle ultime novità di legge, nella prima parte della trattazione porterà all’attenzione dei partecipanti le principali novità registratesi a seguito dei numerosi interventi - di Legislatore, Anac, Giurisprudenza - in materia di attribuzione di incarichi a professionisti esterni e i conseguenti necessari adempimenti amministrativi che devono essere approntati dagli addetti ai lavori al fine di adempiere correttamente ed evitare ipotesi di attribuzioni illegittime di incarichi.
La seconda parte della trattazione sarà dedicata ad un originale laboratorio didattico in cui verranno illustrate le più efficaci tecniche di redazione dell’albo dei consulenti esterni, dell’albo degli avvocati e della ulteriore modulistica necessaria a rispettare gli adempimenti in materia di anticorruzione e trasparenza/pubblicazione.

PROGRAMMA
PRIMA PARTE
INQUADRAMENTO NORMATIVO E ADEMPIMENTI AMMINISTRATIVI

- Gli incarichi di lavoro autonomo a professionisti esterni: tipologie identificative, inquadramento giuridico, presupposti di attribuzione e profili di responsabilità per incarichi illegittimi.
- Incarichi di studio, ricerca e consulenza: criteri distintivi e limiti di attribuzione secondo la norma e la più recente giurisprudenza della Corte dei Conti

- La differenza tra incarichi di “studio, ricerca e consulenza” e gli appalti di servizi: gli accorgimenti per evitare confusioni ed errori, i diversi adempimenti amministrativi e il rispetto della disciplina su tracciabilità, regolarità contributiva etc
- Gli incarichi “intuitu personae” di natura fiduciaria: limiti di attribuzione, eccezioni applicative e giurisprudenza in materia.
- Il rispetto della normativa in materia di anticorruzione:
a) I casi di inconferibilità e incompatibilità,
b) la corretta valutazione del conflitto di interesse,
c) le più recenti linee di indirizzo dell’ANAC in materia
- Il rispetto della normativa in materia di trasparenza e obblighi di pubblicazione: lo scadenziario da rispettare, gli obblighi di pubblicazione sul sito istituzionale, gli obblighi di comunicazione a Funzione Pubblica e Anac
- Le consulenze ai dipendenti pubblici:
1) casi in cui è necessario chiedere l’autorizzazione all’ente di appartenenza;
2) casi in cui non è necessaria l’autorizzazione secondo la linea di indirizzo ANAC;
3) limiti di attribuzione di incarichi a dipendenti in quiescenza
4) oneri di trasmissione all’ANAC

SECONDA PARTE
MODULISTICA DI RIFERIMENTO E PROFILI PRATICI

- Come redigere e gestire l’Albo dei Consulenti:
A) Avviso pubblico per la formazione dell’albo consulenti
B) L’Albo dei consulenti: le clausole principali dell’Albo (requisiti per l’iscrizione dei consulenti, presentazione domande, adempimenti d’ufficio, gestione e cancellazione dei consulenti, modalità di aggiornamento, pubblicazioni etc)
C) Determina di approvazione dell’elenco dei consulenti divisi per specializzazione
- La creazione dell’Elenco degli Avvocati dopo le Linee Guida Anac:
A) Le principali clausole da inserire nel disciplinare e le tecniche di comparazione
B) La domanda di iscrizione all’Elenco Avvocati e l’istruttoria in capo all’ente conferente
- La modulistica relativa ai controlli dell’ente pubblico sui consulenti esterni:
A) La dichiarazione sulla sussistenza di conflitto di interessi;
B) la verifica sulla sussistenza del conflitto di interessi;
C) ulteriore modulistica di riferimento
- Gli incarichi di ingegneria, architettura, urbanistica alla luce dei recenti sviluppi giurisprudenziali
- Gli incarichi “informatici”, “socio-sanitari”, “artistici” etc: criteri identificativi ed esempi pratici

N.B: In considerazione del taglio pratico delle argomentazioni trattate, nel corso del seminario saranno illustrati e messi a disposizioni diversi modelli di riferimento utili alla corretta predisposizione degli adempimenti amministrativi richiesti dalla normativa