mercoledì 19 Maggio 2022

LA SOTTOSCRIZIONE DEI CONTRATTI CON FIRMA ELETTRONICA NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: LA SCRITTURA PRIVATA SEMPLICE, LA STIPULA DEGLI ATTI PUBBLICI IN FORMA AMMINISTRATIVA.

LA STIPULA DEL CONTRATTO DOPO L’INTRODUZIONE DELL’OBBLIGO DI FIRMA ELETTRONICA E DEGLI ADEMPIMENTI SUCCESSIVI: IMPOSTA DI BOLLO, REGISTRAZIONE, ARCHIVIAZIONE E CONSERVAZIONE.

LA SOTTOSCRIZIONE DEI CONTRATTI CON FIRMA ELETTRONICA NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: LA SCRITTURA PRIVATA SEMPLICE, LA STIPULA DEGLI ATTI PUBBLICI IN FORMA AMMINISTRATIVA.

O R A R I O 

Accesso alla

Piattaforma Webinar

Inizio Corso

     Ore 

Intervallo

Ore              

    Conclusioni

13.30

11.00-11.15

Ore

09.30

09.00

Ore

RELATORE:

Dott. Francesco Paparella

Esperto, consulente e pubblicista in materia di contrattualistica pubblica

COSTI:

La tariffa standard per l’iscrizione ad una giornata è di 152 euro* per il primo iscritto e 100 euro* dal secondo in poi. (Ricordo che la registrazione dei corsi viene data in omaggio a chi partecipa oltre al materiale del corso stesso).

Ricordiamo che chi si iscriverà a 3 giornate del nostro Calendario ne pagherà solo due. Quindi invece di 152x3 pagherà 152x2 cioè 304 euro e 200 euro per i secondi iscritti.

Chi si iscriverà a 4 giornate pagherà la quarta giornata 50 euro*. In totale 4 giornate 354 euro* per i primi iscritti e 250 euro* per i secondi iscritti.

Per chi desidera la sola registrazione dei corsi senza partecipare l’importo è 102 euro* ogni giornata e sarà fornito un link video senza scadenza ed il materiale del corso stesso.

*più IVA se dovuta (I Comuni sono esenti IVA per la formazione).

ISCRIZIONE:

per maggiori informazioni o per l'iscrizione al corso scrivere a info@centrostudialtapadovana.it o chiamare il n. 348.7245749

Codice Prodotto MePA:

---

PROGRAMMA

• La firma elettronica apposta ai contratti: il Codice dei contratti pubblici (D.Lgs. n. 50/2016) da facoltà ad obbligo; il principio di parallelismo delle forme e la deregulation della forma; il Codice dell’amministrazione digitale (D.Lgs. n. 82/2005) e l’atto pubblico informatico redatto dal notaio (D.Lgs. n. 110/2010); Le nuove linee guida AGID del 9/9/2021; le varie tipologie di firma elettronica (semplice, avanzata, qualificata/digitale); la firma CADES con estensione “p7m” e la firma PADES o PDF.
• La sottoscrizione con firma elettronica della scrittura privata semplice ed adempimenti successivi: repertoriazione; imposta di bollo, registrazione; archiviazione e conservazione dei contratti.
• La sottoscrizione con firma elettronica dell’atto pubblico in forma amministrativa e della scrittura privata con firme autenticate: normativa di riferimento e caso pratico. Gli adempimenti successivi: repertoriazione; bollatura; registrazione; archiviazione e conservazione dei contratti. Il Regolamento Eides.
• Quando utilizzare l’atto pubblico e quando utilizzare la scrittura privata con firme autenticate.
• La redazione dell’autentica. La responsabilità dell’ufficiale rogante nella scrittura privata con firme autenticate. Quale responsabilità relativamente al contenuto dell’atto? La sostanziale equiparazione dopo la riforma della legge notarile operata dalla Legge n. 246/2005.
• La distinzione tra scritture private semplici e atti dell’ufficiale rogante (atto pubblico e scrittura privata con firme autenticate).
• Il pubblico ufficiale rogante e i suoi compiti: l’accertamento della capacità e della legittimazione dello stipulante (pubblico e privato); la verifica della documentazione presentata; la responsabilità sul contenuto del contratto.